Il «gigante assopito»: «guarantee clause» e omogeneità nel diritto comparato