Purpose of the paper: The work aims to: 1) define the concept of circular economy in business perception; 2) identify the motivations that push companies to adopt the principles of the circular economy; 3) detect any business opportunities that the circular economy offers to companies. Methodology: Through a cluster analysis, the present exploratory survey analyses the answers of 116 Italian managers to a CAWI questionnaire. Results: The research identifies three clusters: Unripe, Intermediate and Advanced with a progressive and incremental level of implementation of the principles of circular economy in the respective business models. Research limitations: The work has some limitations: the use of perceptive scales for the assessment of the impact on business performance, the dimension of the responding sample is limited and, finally, the survey is only national despite the theme is of great importance for the global economic development. Practical implications: The results provided food for thought on three orders of implications: organizational aspect, reputation, communication strategies. On the organizational aspect, the adherence to the principles of circular economy involves a rethinking of the entire organization of the enterprise. Furthermore, converting to the principles of circular economy is a highly differentiating factor in the offer and can especially increase corporate reputation. Finally, the survey shows that, in the rethinking of business models, it is necessary to invest more in communication as few companies understand the importance of this area. Originality of the study: The work is part of the study stream devoted to the circular economy. It studies empirically whether and how the transition from a linear to a circular economic paradigm represents an opportunity for the Italian enterprises. In addition, the research simultaneously involves multiple sectors and analyses the impact of the circular economy on business performance.

Obiettivo del paper: Il lavoro mira a: 1) definire il concetto di economia circolare nella percezione delle imprese; 2) individuare le motivazioni che spingono le imprese all’adozione dei principi dell’economia circolare; 3) rilevare eventuali opportunità di business che l’economia circolare offre alle imprese. Metodologia: Attraverso una cluster analysis, la presente indagine esplorativa analizza le risposte ad un questionario CAWI di 116 manager italiani. Risultati: La ricerca individua tre cluster: Acerbi, Intermedi ed Avanzati con un livello progressivo e incrementale di recepimento dei principi di economia circolare nei rispettivi modelli di business. Limiti della ricerca: Il lavoro presenta alcuni limiti: l’utilizzo di scale percettive per la valutazione dell’impatto sulla performance aziendale, una contenuta numerosità del campione e, infine, l’indagine è solo nazionale nonostante il tema sia di grande importanza per lo sviluppo economico mondiale. Implicazioni pratiche: I risultati hanno fornito spunti di riflessione su tre ordini di implicazioni: aspetto organizzativo, reputazione, strategie di comunicazione. Sull’aspetto organizzativo, l’adesione ai principi dell’economia circolare comporta un ripensamento dell’intera organizzazione aziendale. Inoltre, convertirsi ai principi dell’economia circolare rappresenta un fattore altamente differenziante nell’offerta e che incrementa specialmente la reputazione aziendale. Infine, dall’indagine emerge come, nel ripensamento dei modelli business, sia necessario investire maggiormente in comunicazione in quanto poche imprese colgono l’importanza di questo ambito. Originalità del paper: Il lavoro si inserisce nel filone dell’economia circolare studiando empiricamente se e come la transizione in atto rappresenti un’opportunità per le imprese italiane. Inoltre, la ricerca coinvolge simultaneamente molteplici settori e analizza l’impatto dell’economia circolare sulla performance aziendale.

Adottare i principi dell’economia circolare nella strategia d’impresa. Un’indagine sul livello di recepimento delle imprese italiane

Frey, M.
2019

Abstract

Obiettivo del paper: Il lavoro mira a: 1) definire il concetto di economia circolare nella percezione delle imprese; 2) individuare le motivazioni che spingono le imprese all’adozione dei principi dell’economia circolare; 3) rilevare eventuali opportunità di business che l’economia circolare offre alle imprese. Metodologia: Attraverso una cluster analysis, la presente indagine esplorativa analizza le risposte ad un questionario CAWI di 116 manager italiani. Risultati: La ricerca individua tre cluster: Acerbi, Intermedi ed Avanzati con un livello progressivo e incrementale di recepimento dei principi di economia circolare nei rispettivi modelli di business. Limiti della ricerca: Il lavoro presenta alcuni limiti: l’utilizzo di scale percettive per la valutazione dell’impatto sulla performance aziendale, una contenuta numerosità del campione e, infine, l’indagine è solo nazionale nonostante il tema sia di grande importanza per lo sviluppo economico mondiale. Implicazioni pratiche: I risultati hanno fornito spunti di riflessione su tre ordini di implicazioni: aspetto organizzativo, reputazione, strategie di comunicazione. Sull’aspetto organizzativo, l’adesione ai principi dell’economia circolare comporta un ripensamento dell’intera organizzazione aziendale. Inoltre, convertirsi ai principi dell’economia circolare rappresenta un fattore altamente differenziante nell’offerta e che incrementa specialmente la reputazione aziendale. Infine, dall’indagine emerge come, nel ripensamento dei modelli business, sia necessario investire maggiormente in comunicazione in quanto poche imprese colgono l’importanza di questo ambito. Originalità del paper: Il lavoro si inserisce nel filone dell’economia circolare studiando empiricamente se e come la transizione in atto rappresenti un’opportunità per le imprese italiane. Inoltre, la ricerca coinvolge simultaneamente molteplici settori e analizza l’impatto dell’economia circolare sulla performance aziendale.
Purpose of the paper: The work aims to: 1) define the concept of circular economy in business perception; 2) identify the motivations that push companies to adopt the principles of the circular economy; 3) detect any business opportunities that the circular economy offers to companies. Methodology: Through a cluster analysis, the present exploratory survey analyses the answers of 116 Italian managers to a CAWI questionnaire. Results: The research identifies three clusters: Unripe, Intermediate and Advanced with a progressive and incremental level of implementation of the principles of circular economy in the respective business models. Research limitations: The work has some limitations: the use of perceptive scales for the assessment of the impact on business performance, the dimension of the responding sample is limited and, finally, the survey is only national despite the theme is of great importance for the global economic development. Practical implications: The results provided food for thought on three orders of implications: organizational aspect, reputation, communication strategies. On the organizational aspect, the adherence to the principles of circular economy involves a rethinking of the entire organization of the enterprise. Furthermore, converting to the principles of circular economy is a highly differentiating factor in the offer and can especially increase corporate reputation. Finally, the survey shows that, in the rethinking of business models, it is necessary to invest more in communication as few companies understand the importance of this area. Originality of the study: The work is part of the study stream devoted to the circular economy. It studies empirically whether and how the transition from a linear to a circular economic paradigm represents an opportunity for the Italian enterprises. In addition, the research simultaneously involves multiple sectors and analyses the impact of the circular economy on business performance.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11382/529374
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact