Migranti, ebrei, terroristi. Dalla propaganda ai diritti violati